Categorie
Singoli

“Sympathy for the Devil”

Scusate l’attesa. Anche se le probabilità matematiche mi raccontano che nessuno abbia affrontato nessuna attesa, ma se anche ce ne fosse uno solo, mi scuso.

Quanto è facile scusarsi? Cioè, lo scusarsi in sé non ti risparmia certo di accollarti le conseguenze delle tue colpe, però nella maggioranza dei casi, se sei sincero poi ti senti apposto con te stesso e anche gli altri con te.

Pentiti.

Che poi, cos’è la colpa?

Cioè, se fossimo da soli su questo pianeta, il concetto di colpa sparirebbe nel nulla in quanto tutte le azioni che compiamo sono necessarie alla nostra sopravvivenza o al nostro benessere. No? Almeno, in modo più o meno consapevole.

Proviamo a fare un esempio, che ne so.

Torniamo indietro di qualche era geologica. Torniamo uomini di Neanderthal. Ovvero come siamo oggi ma più brutti e più simpatici.

Immaginiamoci di essere soli sulla Terra, che poi non si allontana troppo dalla condizione esistenziale che vive ognuno di noi almeno una volta a settimana, che ne so, il giovedì.

Mettiamo che ci piacciono tanto le banane, e proprio un giovedì, per sfiga, riusciamo a trovarne solo due. E abbiamo fame, e ce le mangiamo. Tutto okay. Anzi, siamo un uomo primitivo fortissimo e la nostra autostima scimmiesca ci fa anche evolvere un po’.

Ora, stesse circostanze, stesso giovedì, stesse uniche due banane ma compare un altro uomo di Neanderthal come noi. Magari pure più simpatico, magari più bello.

Ci mangiamo le due banane da soli e automaticamente diventiamo colpevoli di aver negato il nutrimento al nostro amico, che rischierà di morire di fame. Sempre se non si incazza e non ci mangia.

Prova tu a chiedere scusa a un primate evoluto incazzato e affamato.

Una spalla sulla quale piangere,

Dr. Eleken

Copertina dell’album “Beggars Banquet” dei The Rolling Stones

1 risposta su ““Sympathy for the Devil””

Si, scusarsi è un buon punto di partenza, ma credo di essere il tuo unico lettore, no? Li usi i TAG, ti aiutano a farti trovare.
Comunque non sono un primate, mai stato, nemmeno un primatista, incazzato si però, l’unica medaglia sicura che dovevo vincere in 3media la sciiparomo i 2 staffettisti finali. Purtroppo uno dei 2, il più veloce, dopo qualche anno morì di cancro alla gamba, e anche se può sembrare assurdo, penso che dispiacque più a lui quella sconfitta che a me. Il cancro non viene mai a caso, accidenti.
Ho divagato, comunque con un primate non discuti, non ha coscienza, solo un cuore istintivo, lo stesso umano (Anima-li), ma senza cervello.
Comunque anche con un Gorilla se ti poni carponi, questo non ti assale, meglio prima scusarsi.

"Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...