Categorie
Singoli

“Come As You Are”

Dopo una lunga riflessione, posso affermare che la logica del paragone non funziona e non potrà mai funzionare.

Per dire, oggi bazzicando per quel fantascientifico luogo che è il Facebook, sono incappato in un articolo di chissà quale rivista on-line, che nel titolo cercava di attirare qualche lettore curioso cercando di paragonare un determinato attori ad altri che prima di lui avevano interpretato la stessa parte.

E ho pensato: Perché?

Ogni attore, considerando quelli validi, è unico e di conseguenza non può avere nulla da spartire con gli altri.

Il pensiero era leggermente più colorito, lo ammetto.

Chiaramente questo discorso non vale solo per gli attori, ma per l’arte in generale. E altrettanto chiaramente non vale solo per l’arte, ma vale sostanzialmente per tutti i fenomeni che appartengono alla nostra galassia.

Pensateci, tendiamo a mettere a paragone tutto ciò che incontriamo, da i libri, alla politica fino ai sedili dei treni.

In nome del gusto. Che poi cos’è questo gusto e cosa vuole da me? Il problema è che spesso confondiamo il gusto personale con la verità oggettiva dell’universo.

Probabilmente nel leggere questo articolo potresti star paragonando questo pezzo ad un altro precedente, o paragonare questo blog ad un altro che segui. E per carità, non lo facciamo mica apposta eh, però lo facciamo.

La natura. Che bella cosa.

Però il Funk è meglio.

Un caffè offerto,

Dr. Eleken

La copertina dellìalbum “Nevermind” dei Nirvana.

1 risposta su ““Come As You Are””

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...